April 1, 2019

March 28, 2019

March 25, 2019

March 18, 2019

March 14, 2019

March 11, 2019

March 7, 2019

March 4, 2019

Please reload

Post recenti

Senza se e senza ma...

April 4, 2019

1/10
Please reload

Post in evidenza

In attesa

May 31, 2018

 

 

 

 

 

 

In attesa che i vincitori delle utlime elezioni politiche si dicidino e cominichino al Popolo Italiano in primis e al mondo intero cosa abbiano deciso di fare da grandi, ma soprattutto quale direzione abbiano deciso di intraprendere, la Repubblica Italiana è in balia degli eventi.

 

Infatti al netto della retorica, che in questi casi è pur legittima, abbiamo visto l'aumento dello spread, in pratica ogni volta che un investitore, compresa la casalinga di Voghera, intenda prestare i propri soldi all'Italia, pretente un interesse maggiore dovuto alla valutazione di rischiosità del proprio investimento,

 

Lo abbiamo notato anche negli ultimi giorni quando lo Stato ha dovuto promettere di pagare interesse notevolmente maggiorati sul proprio debito di volta in volta in scadenza e quindi da dover rinnovare.

 

Pertanto nel conto economico dello Stato vi sarà un aumento di spesa per interessi passivi e quindi minori disponibilità per le altri voci di spesa.

 

Di conseguenza, nel medio lungo termine vi saranno implicitamente degli aumenti dei costi di beni e servizi dovuti anche al fatto che le imprese nel momento in cui andranno a chiedere denaro in prestito, lo otterranno ad un costo maggiorato e di conseguenza lo scaricheranno sul consumatore finale.

 

Inoltre, nel caso in cui dovessero scattare le cd clausole di salvaguardia, dal prossimo anno l'aliquota iva ordinaria passerebbe a quasi il 25%.

 

Se a questo aggiungiamo l'aumento del prezzo del greggio, petrolio, certo questa variabile non è certo attribuibile alle dinamiche italiane, e al fatto che presto Mario Draghi, attuale Governatore della Banca Centrale Europea, lascerà il proprio incarico per fine mandato, e di conseguenza molto probabilmente verrà a cessare l'iniezione di liquidità sui mercati, tutto questo andrà ad impattare in modo sostanziale sulla fragile ripresa economica italiana.

 

In attesa dei prossimi eventi.....

 

Grazie per l'attenzione.

 

Marco

 

 

 

Share on Facebook
Please reload

Seguici