April 1, 2019

March 28, 2019

March 25, 2019

March 18, 2019

March 14, 2019

March 11, 2019

March 7, 2019

March 4, 2019

Please reload

Post recenti

Senza se e senza ma...

April 4, 2019

1/10
Please reload

Post in evidenza

Sono vecchio

November 26, 2018

 

 

 

 

Dopo i 50 anni si entra in un’atmosfera vibrante in cui ci si rende conto quanto il tempo abbia la sua importanza e valenza. Delle tante cose possedute è quello a cui si è dato meno importanza ed è quello che ora assume più valore. La natura fa sentire il numero degli anni trascorsi e sembra farlo apposta per stimolarci a vivere meglio i prossimi.

C’è un variegato mondo là fuori che sta vivendo differenti stadi di presente, chi è già in pensione, chi la sta bramando, chi ci sta arrivando e sembra che per tutti scatti una molla, la molla del che fare?

Si ascoltano i consigli del medico, dell’esperto, di chi c’è già, di chi ne sa, e si organizzano le giornate future in modo che la vita sia differente di quella precedente.

Integratori, ginnastica, passeggiate, letture , ascolto, teatro, conferenze, cose belle interessanti e stimolanti ma che sembrano consolazioni più che vere passioni.

Tempo organizzato , studiato per arrivare alla meta ancora sani, moderatamente vitali, e abbastanza di tutto.

Ma più che vivi alcuni sembrano un esercito di passivi. E quando interrogati e stimolati a fare qualcosa di attivo , rispondono , ma io sono vecchio.

La domanda più irriverente la potremmo fare così: ma tu hai deciso quando morire? Se vuoi morire fra 5 o 10 anni, è vero, sei vecchio, se invece pensi che il tuo arrivo siano i 95, allora sei giovane, perché davanti a te hai ancora metà della vita da vivere.

Tirando le somme siam vecchi per gli anni o per mancanza di sogni?